Lo sproposito di dottorar le donne

Lo sproposito di dottorar le donne

Oggi non lo si dice più, ma sotto sotto l’idea è sempre un po’ quella. Nel documento Cei per il secondo anno sinodale, ad esempio…

Continua a leggere
Alberto II Monaco e Charlene
 

PapaNewsLink 14-20 luglio 2022

La settimana di Francesco: colloquio con Alberto II di Monaco e Charlene, il Congresso pan-africano, l’esortazione alla pace in Sri Lanka.

Masaccio
 

In quarantamila per la Maddalena

Dal 27 marzo al 10 luglio 2022 si è tenuta ai Musei San Domenico di Forlì la mostra «Maddalena. Il mistero e l’immagine».

Zuppi e Parolin
   

Vaticano e CEI: in gioco il bene comune

L’intervento del card. Parolin e del card. Zuppi in merito alla grave e immotivata crisi politica aperta dal Movimento 5 stelle.

Ultimi post

Alberto II Monaco e Charlene

PapaNewsLink 14-20 luglio 2022

La settimana di Francesco: colloquio con Alberto II di Monaco e Charlene, il Congresso pan-africano, l’esortazione alla pace in Sri Lanka.

Zuppi e Parolin

Vaticano e CEI: in gioco il bene comune

L’intervento del card. Parolin e del card. Zuppi in merito alla grave e immotivata crisi politica aperta dal Movimento 5 stelle.

Mario Draghi

Italia-Politica. Colpi di testa

Anticipiamo l’editoriale con il quale il direttore Gianfranco Brunelli apre il n. 14 di Regno-attualità, che sta andando in stampa.

PapaNewsLink 7-13 luglio 2022

PapaNewsLink 7-13 luglio 2022

La settimana di Francesco: la nomina dell’italiana Petrini, della francese Reungoat e dell’argentina Zervino al Dicastero per i vescovi.

PapaNewsLink 30 giugno – 6 luglio 2022

PapaNewsLink 30 giugno – 6 luglio 2022

La settimana di Francesco: le tre interviste, l’incontro con Nancy Pelosi, i messaggi, le nomine e la messa in rito zairese in San Pietro.

Video

Il Regno

Il numero di marzo ha molte pagine dedicate alla guerra scatenata dalla Russia in Ucraina. Brunelli, Bremer, l’infografica di Tamberi, Milani, Walzer, Halík, Ottaviani, Veladiano, Stefani e Accattoli: sono le firme di altrettanti pezzi sulla guerra, le sue lunghe radici, la sua devastazione, l’incredulità di noi europei, la necessaria preghiera per la pace. Ma soprattutto su come non si possa non prendere posizione contro chi la guerra l’ha voluta.

Anche l’azione diplomatica, auspicata a più riprese dalla Santa Sede, non può che avvenire nel contesto «del riconoscimento esplicito della differenza tra l’aggressore e l’aggredito». Preghiamo dunque per la pace che – come scrive Piero Stefani – «in un mondo lacerato dalle guerre» non può che essere «messianica», cioè pone all’uomo e al credente una «missione storica» che non ha fine e inizia proprio da questa travagliata terra.

I nostri blog

Blog moralia banner
Blog il regno delle donne banner

Newsletter

Iscriviti alla newsletter

Lasciaci il tuo indirizzo e-mail se desideri ricevere ogni settimana il meglio delle nostre pubblicazioni. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy
Copy link
Powered by Social Snap