Dallo scandalo al rinnovamento. I 4 temi caldi della Chiesa tedesca

Il potere nella Chiesa; la vita dei preti; le donne nei servizi e nei ministeri ecclesiali; la morale sessuale oggi: la prima Assemblea del cammino sinodale tedesco – che si è svolta a Francoforte dal 30 gennaio al 1° febbraio – ha cominciato a confrontarsi con questi temi, identificati come cruciali per un rinnovamento vitale della Chiesa.

I quattro nuclei erano stati individuati nella fase preparatoria, soprattutto a partire dallo studio pubblicato nel 2018 Violenza sessuale su minori da parte di sacerdoti cattolici, diaconi e religiosi maschi appartenenti agli ordini religiosi nell’area della Conferenza episcopale tedesca (Studio MHG; qui in una sintesi in italiano). La ricerca infatti, commissionata dai vescovi tedeschi, aveva colto in questi elementi i fattori predisponenti della diffusione della violenza «sessualizzata» di religiosi ed esponenti del clero su minori.

Lo scandalo delle violenze ha provocato in Germania un profondo shock, che si è tradotto anche in un numero elevatissimo di fedeli che hanno abbandonato la Chiesa (in Germania, diversamente che da noi, questo fenomeno si può misurare, perché corrisponde all’uscita dalla «tassa ecclesiastica»).

Dopo la prima riunione sinodale dal 30 gennaio al 1° febbraio 2020 a Francoforte sul Meno, due dei quattro forum sinodali si sono ora incontrati, eleggendo i propri presidenti.

 

Rinnovamento della morale sessuale?

A capo del forum «Vita in relazioni riuscite. Vivere l’amore nella sessualità e nella cooperazione» sono stati eletti Birgit Mock, di Bonn, amministratrice dell’associazione Hildegard che promuove la partecipazione femminile ai servizi ecclesiali, e il vescovo Georg Bätzing, di Limburg, che da due giorni è anche il presidente dei vescovi tedeschi. E come ha sottolineato il Comitato centrale dei cattolici tedeschi, l’elezione di mons. Bätzing alla presidenza della Conferenza episcopale è un segnale incoraggiante del fatto che la stragrande maggioranza dei vescovi vuole continuare in modo coerente il cammino sinodale per ritrovare la fiducia perduta.

Questo forum nel suo documento preparatorio, recentemente pubblicato su Il Regno – documenti in traduzione italiana, getta le basi per riflettere su come aggiornare la morale sessuale perché aiuti le coppie cristiane a integrare la sessualità nell’idea di persona e di umanità che abbiamo. «Bisogna mantenere attiva la coscienza che la sessualità è una questione morale, ossia una realtà della vita, che occorre coltivare e sviluppare in modo umanamente responsabile».

Si affronta il problema della plausibilità o meno della morale sessuale cattolica, e della relazione tra insegnamento della Chiesa e realtà di vita delle persone. E si propongono alcuni profili per un’etica sessuale a misura d’uomo nel nostro tempo. Anche la questione dell’omosessualità è presente nel dossier preparatorio e verrà affrontata negli incontri del forum.

 

Il posto delle donne

Nel forum «Donne nei servizi e nei ministeri nella Chiesa» sono stati eletti presidenti la teologa Dorothea Sattler (Münster) e il vescovo Franz-Josef Bode (Osnabrück). Il documento preparatorio di questo ambito afferma che «uno scopo del cammino sinodale dovrebbe essere quello di sottolineare le possibilità già esistenti e raggiungere un accordo vincolante sulla loro futura messa in pratica».

«Nella percezione pubblica – afferma il documento – la questione viene considerata un importante banco di prova per l’autenticità della volontà di riforma della Chiesa cattolica romana». Sulla partecipazione al ministero sacramentale, poi, «quello che occorre motivare non è l’ammissione delle donne al ministero sacramentale ordinato, ma la loro esclusione».

Gli altri due forum, «Potere e divisione dei poteri nella Chiesa. Partecipazione comune e progettazione missionaria» e «Vita sacerdotale oggi», s’incontreranno entro maggio. Intanto le questioni su cui dibatteranno sono già esposte nei rispettivi documenti preparatori.

Il prossimo incontro sinodale è previsto dal 3 al 5 settembre 2020 a Francoforte sul Meno.

Daniela Sala

CAPOREDATTRICE DOCUMENTI DE “IL REGNO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share via
Copy link
Powered by Social Snap