Brunelli, tutte le domande de Il Regno sul mondo che cambia

Alla Scuola di politica, organizzata assieme ai monaci camaldolesi, la rivista Il Regno si è posta «tutte le domande sul mondo che sta cambiando». Ha riassunto i lavori della quattro giorni di Camaldoli il direttore Gianfranco Brunelli. 

(Guarda il video)

«Di fronte ai grandi cambiamenti e ai paradigmi a livello nazionale e internazionale, dopo la fine delle narrazioni ideologiche, è necessario sempre di più farsi le domande di come il mondo sia cambiato» ha spiegato il direttore de Il Regno, Gianfranco Brunelli, concludendo i lavori della seconda edizione della Scuola di politica dal titolo “Le metamorfosi della democrazia”.

Un cambiamento, come ha ricordato il direttore, che non si riconosce «solo a livello geopolitico, ma a livello proprio delle strutture democratiche che vedono oggi l’Europa protagonista e possibile protagonista di un grande cambiamento internazionale».

Queste domande, Brunelli «riguardano anche il nostro paese, riguardano il livello di democrazia reale, la riforma dei sistemi istituzionali e il nostro stesso sistema politico.
Ma questo riguarda, ormai in una dimensione globalizzata, ogni forma di grande cambiamento.

«La permanente rivoluzione tecnologica, la rivoluzione nella comunicazione, il mondo unificato a livello finanziario ci pongono le nuove domande – ha concluso -. Con i padri camaldolesi come rivista Il Regno abbiamo inteso dare corso ad alcuni giorni di riflessione, facendoci tutte le domande, non soltanto alcune. Quelle relative al futuro della fede cristiana, quelle relative ai grandi cambiamenti internazionali geopolitici e quelle relative alla svolta antropologica e culturale che è in atto e che che determina e determinerà le nostre vite».

 

 

Re-blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share via
Copy link
Powered by Social Snap