Alcuni decenni fa il settimanale L’Espresso lanciò la formula, nel frattempo logoratisi oltre ogni limite, delle «vacanze intelligenti». Con i due appuntamenti estivi intitolati «Il fascino (in)discreto del denaro» e «In tempi oscuri osare la speranza» l’ATISM e il SAE suggeriscono piuttosto altrettante opportunità di trascorrere, il prossimo luglio, delle «giornate pensanti»: ciò di cui questo tempo incerto ha certamente un gran bisogno…

 

Il fascino (in)discreto del denaro

Così, sul blog Moralia, Pier Davide Guenzi presenta il Congresso ATISM: «Si svolgerà a Napoli dal 4 al 7 luglio, nella prestigiosa sede del Pontificio seminario interregionale campano (via Petrarca 115), il XXIX Congresso nazionale dell’Associazione Teologica Italiana per lo Studio della Morale (ATISM) dedicato a «Il fascino (in)discreto del denaro. Itinerari interdisciplinari per un’etica economico-finanziaria». Il programma e le indicazioni per la partecipazione (le iscrizioni sono ancora attive e sono aperte a tutti gli interessati e non solo ai soci ATISM) sono disponibili in calce.

Il convegno intende riaprire un capitolo centrale dell’etica sociale cristiana, particolarmente ricco di implicazioni anche alla luce del recente magistero. Basti pensare all’enciclica di Benedetto XVI Caritas in veritate e ai reiterati interventi di Francesco, ripresi nella Fratelli tutti, per un serio discernimento dei processi economici in atto, cui si unisce l’importante iniziativa The economy of Francesco per la formazione di una nuova generazione di economisti attenti all’umanizzazione nell’ambito dell’impresa e della finanza.
La sfida del Congresso è chiaramente espressa nel titolo dell’evento. L’aggettivazione che accompagna il «fascino del denaro» suggerisce, accanto a un cliché abbastanza comune, l’immersione nel vivo della questione: in-discreto e discreto fa riferimento, più che a una superficiale seduzione e all’effettivo potere del denaro, alla necessità di un intervento di «discernimento» o – secondo l’antico lemma – di discretio, che s’impone sulla questione. 
Lo sviluppo dell’economia e della finanza certamente non è privo di una discrezione, sempre più oggetto di riflessioni sia interne a essa, sia esterne da parte di altri saperi, teologia e filosofia non esclusi.
In questo senso il convegno traccia qualche possibile percorso dialogico interdisciplinare con l’attenzione all’esercizio del discernimento per la definizione e chiarificazione di alcune problematiche attuali, anche a beneficio di una maggiore qualità nella proposta dei temi economici all’interno della trattazione istituzionale della teologia morale sociale».

 

In tempi oscuri, osare la speranza

Così invece, sul sito del SAE, si presenta la LVIII Sessione di formazione ecumenica. «Essa rappresenterà il secondo momento della ricerca ecumenica avviata nel 2021 con la sessione su «Racconterai a tuo figlio (Es 13,8)». Il tema della comunicazione della fede entro un dialogo intergenerazionale verrà quest’anno approfondito con una particolare attenzione al  difficile tempo di cambiamento in atto: quali parole di speranza sappiamo trasmettere? Il contesto sarà quello del dialogo tra le generazioni, favorendo l’ascolto reciproco, e quello interculturale, sempre più pregnante in una società vivace e in movimento come la nostra.
«In tempi oscuri, osare la speranza. Le parole della fede nel succedersi delle generazioni» è un titolo indubbiamente impegnativo, perché è ricco di promesse che speriamo sapremo mantenere!
La riflessione, l’incontro, la preghiera e la convivialità che da sempre caratterizzano le sessioni SAE coinvolgeranno anche quest’anno cristiani delle diverse confessioni, ma anche ebrei e musulmani, in un dialogo a molte voci, attento e rispettoso.
Per i bambini e le bambine, i ragazzi e le ragazze saranno organizzate attività specifiche e nel pomeriggio libero sarà possibile visitare Assisi e i suoi dintorni».
Dal sito del SAE si può scaricare il depliant con l’indicazione di tutti i momenti di studio e di ascolto, quelli di preghiera e quelli di riflessione, i titoli dei laboratori e i nomi dei numerosi uomini e donne che animeranno le giornate. Per conoscere meglio «volti e parole» di alcuni dei protagonisti di questa Sessione, con «anticipazioni, prospettive sullo stile ed il vissuto della Sessione, orizzonti del dialogo che vi si pratica», il SAE ha preparato anche 11 brevissime videoclip.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share via
Copy link
Powered by Social Snap