Giovedì 18

• Con un telegramma a firma del sostituto per gli affari generali E. Peña Parra, papa Francesco chiede all’arcivescovo di Bologna e presidente della CEI card. M. Zuppi di farsi «interprete presso congiunti e amici delle vittime dei suoi sentimenti di viva partecipazione per l’impressionante disastro». Si riferisce all’alluvione che ha colpito a partire da martedì 16 le province della Romagna e quella di Bologna.

 

Venerdì 19

• Si apprende dalla Sala stampa della Santa Sede che papa Francesco ha affidato al card. M. Zuppi «l’incarico di condurre una missione, in accordo con la Segreteria di stato, che contribuisca ad allentare le tensioni nel conflitto in Ucraina». La notizia giunge all’indomani di una serie di ipotesi circolate sui media dopo l’incontro tra papa Francesco e il presidente ucraino V. Zelensky. 

• Oggi papa Francesco riceve in udienza: Georg Gänswein (Casa pontificia); Santo Gangemi (nunzio in Serbia); sceicco Abdul Karim Paz; i vescovi della Tanzania in visita ad limina.

 

 

Sabato 20

• Mentre a Hiroshima, città vittima nel 1945 del primo bombardamento atomico, è in corso il vertice dei «G7» (19-21.05.2023), papa Francesco scrive al vescovo della città giapponese, Alexis Mitsuru Shirahama, affrontando anche i pericoli di una corsa al dispiegamento di nuove armi nucleari in Asia.

• Nella Chiesa cattolica ci sono nove nuovi venerabili: papa Francesco ha infatti autorizzato oggi il card. Marcello Semeraro (Cause dei santi) a promulgare i relativi decreti, che per otto di loro riguardano le virtù eroiche e per uno di loro il martirio: è don Giuseppe Beotti, sacerdote ucciso dai nazisti nel 1944 a Sidolo di Bardi (diocesi di Piacenza).

• La Santa Sede rende pubblica una lettera che papa Francesco ha inviato l’11 maggio al card. P. Parolin, legato pontificio per la celebrazione di apertura dell’Anno giubilare verginiano nel IX centenario della fondazione dell’Abbazia di Santa Maria in Montevergine (28 maggio 2023).

• Numerose, oggi, le udienze di papa Francesco. Nel piazzale di Santa Marta intreccia un dialogo con 900 cresimati e cresimandi dell’arcidiocesi di Genova, accompagnati dall’arcivescovo Marco Tasca.

• Ricevendo i missionari monfortani, che hanno in corso il loro 38° Capitolo generale, papa Francesco raccomanda loro tre valori attinti all’insegnamneto del fondatore Luigi Maria Grignion de Montfort: «l’accoglienza, l’internazionalità e la tenerezza».

• In Aula Paolo VI attendono papa Francesco 1.500 pellegrini della diocesi di Spoleto-Norcia, insieme all’arcivescovo Renato Boccardo. Nel suo discorso il papa parla di bellezza e di intercessione. 

• Le altre udienze odierne di papa Francesco: card. Giorgio Marengo (Ulaanbaatar); card. Marcello Semeraro (Dicastero delle cause dei santi); card. Luis Francisco Ladaria Ferrer (Dicastero per la dottrina della fede.

 

Domenica 21

• Al Regina Caeli, in piazza San Pietro, papa Francesco «spiega» l’Ascensione del Signore, che in Italia si celebra oggi.

• Dopo la preghiera (nel video dal minuto 10) papa Francesco focalizza l’attenzione sua e dei fedeli su tre punti: l’appello «Non abituiamoci alla guerra» riferito alle violenze in Sudan e alla situazione del popolo ucraino; l’odierna Giornata mondiale delle comunicazioni sociali, con la richiesta di «un applauso a tutti i giornalisti»; la vicinanza alla popolazione dell’Emilia-Romagna colpita dalle inondazioni, che il papa collega all’inizio della «Settimana Laudato si’» sulla «cura della nostra casa comune».

• «Questo libro si propone di riportare il lettore allo stupore e alla gioia del venire al mondo di ciascuno di noi». Lo scrive papa Francesco nella prefazione al volume di A. Mosca Mondadori, G. Semprebon e L. Crippa Il miracolo della vita. Riscoprire oggi l’avventura di nascere (Piemme), anticipata dal Corriere della Sera (cartaceo) e dai media vaticani.

 

Lunedì 22

• Il programma dell’Assemblea generale della CEI, che si apre oggi a Roma, prevede due incontri con papa Francesco, all’inizio e alla fine. Nel corso del primo, a porte chiuse, il papa e i vescovi hanno dialogato a lungo sui «problemi del paese e della Chiesa», come ha riferito il segretario CEI mons. G. Baturi.

• Papa Francesco riceve in udienza Nataša Pirc Musar, presidente della Repubblica di Slovenia, che successivamente incontra la Segreteria di stato. Si apprezzano «le positive relazioni bilaterali».

• In Aula Paolo VI la Famiglia Vocazionista, in pellegrinaggio a Roma nel primo anniversario della canonizzazione del fondatore Giustino Maria Russolillo, incontra papa Francesco, che, intercalando a braccio il discorso scritto, raccomanda loro il valore della preghiera anche nel renderci attraenti in prospettiva vocazionale.

• Oggi in udienza da papa Francesco anche: card. Lazzaro You Heung-sik (Dicastero per il clero); Robert Francis Prevost (Dicastero per i vescovi); George Bugeja (Tripoli, vicario apostolico); Víctor Enrique Pinto (Buenos Aires, presbitero); Stephen Cottrell (York – Chiesa d’Inghilterra); card. Mario Grech (Segreteria generale del Sinodo) con card. Jean-Claude Hollerich (Luxembourg) e Giacomo Costa); membri della Presidenza della CLAR.

 

Mercoledì 24

• Con un rescritto pubblicato oggi e relativo all’udienza concessa al segretario di Stato, card. P. Parolin, il 24 aprile scorso, papa Francesco chiarisce alcuni aspetti dell’ufficio del Revisore generale, organismo da lui istituito nel 2014 nell’ambito della riforma economico-finanziaria del Vaticano.

• Sant’Andrea Kim Tae-gon (Corea, 1821-1846) è il testimone di cui ha scelto di parlare papa Francesco per la sua catechesi all’Udienza generale, la 14a del ciclo «La passione per l’evangelizzazione: lo zelo apostolico del credente».

• Terminata la catechesi e salutati i pellegrini dei vari gruppi, papa Francesco sottolinea l’odierna Giornata mondiale di preghiera per la Chiesa cattolica in Cina formulando uno specifico appello: che in Cina «il Vangelo possa essere annunciato nella sua pienezza e libertà».

• L’ottavo anniversario della pubblicazione dell’enciclica Laudato si’ è sottolineato in piazza san Pietro, durante l’udienza generale, dall’esibizione di canto e ballo di 21 ragazze e ragazzi brasiliani della favela Marcos Moura (Santa Rita, nel Paraíba), con i quali papa Francesco si intrattiene.

• Le udienze di papa Francesco di oggi: Rosen Zhelyazkov (presidente dell’Assemblea nazionale della Repubblica di Bulgaria); Talat Xhaferi (presidente del Parlamento della Macedonia del Nord).

Mocellin

Guido Mocellin

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share via
Copy link
Powered by Social Snap