PapaNewsLink 22 luglio – 20 agosto 2023

Sabato 22

• Oggi papa Francesco riceve in udienza Nana Addo Akufo-Addo (presidente della Repubblica del Ghana).

• In sostituzione di Filippo Santoro, 75 anni appena compiuti, papa Francesco nomina arcivescovo di Taranto il coadiutore Ciro Miniero. Napoletano, 65 anni, licenza in Teologia pastorale, è a Taranto dal 2022 dopo undici anni di episcopato a Vallo della Lucania. 

 

Domenica 23

• Nuovo videomessaggio di papa Francesco per l’imminente GMG di Lisbona: improvvisato davanti al telefonino del giornalista Nello Scavo, che il 21 luglio ha accompagnato a incontrare il papa il migrante camerunese Bentolo, il video è rivolto alle ragazze e ragazzi italiani e viene pubblicato oggi sul sito di Avvenire.

• Nella Basilica Vaticana papa Francesco presiede la messa per l’odierna Giornata mondiale dei nonni e egli anziani e pronuncia l’omelia, incentrata sulla fecondità dello scambio tra generazioni.

• Dopo la preghiera dell’Angelus (nel video dal minuto 11), oltre a ritornare sulla Giornata mondiale dei nonni e degli anziani papa Francesco evoca, con riferimenti alla cronaca, gli «eventi climatici estremi» cui assistiamo e il «dramma che continua a consumarsi per i migranti» in Africa, nonché il bombardamento della cattedrale ortodossa di Odessa.

 

Lunedì 24

• Papa Francesco riceve oggi in udienza: Virginia Raggi (già sindaco di Roma); Robinah Nabbaja (primo ministro Uganda); Tedros Adhanom Ghebreyesus (direttore generale Organizzazione mondiale della sanità); le partecipanti al XVIII Capitolo generale delle missionarie clarettiane, in corso a Roma.

 

Martedì 25

• Al posto delle Fondazioni «Giustizia e pace» e «Il buon samaritano», costituite presso l’attuale Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale, papa Francesco crea la Fondazione «Van Thuan», che ne assume le competenze. Del card. Francois-Xavier Nguyên Van Thuân, al quale è intitolata, già presidente del Pontificio consiglio della giustizia e della pace dopo essere stato detenuto per 13 anni in Vietnam, è in corso il processo di beatificazione.

 

Giovedì 27

• La videointenzione di preghiera che papa Francesco affida per l’agosto 2023 alla Rete mondiale di preghiera del Papa ha per oggetto l’imminente GMG e per contenuto tre domande (sottoposte da giovani di tutto il mondo tramite smartphone) e risposte (che il papa offre seduto nel suo studio), mentre nel finale sono i giovani a pronunciare la preghiera vera e propria.

• Anche ai giovani partecipanti al 34° Mladifest (Festival di Medjugorje, 26-30 luglio) papa Francesco fa giungere, quest’anno come ogni anno, un suo messaggio.

• Esce su La Stampa la prefazione di papa Francesco al volume di Z.J Kijas Brulicante di vita. 800 anni della Regola di san Francesco.

• Ha a che fare con il francescanesimo pure la breve diretta (2 minuti) di cui papa Francesco, per la prima volta, è protagonista oggi sulla pagina Facebook del frate minore conventuale Enzo Fortunato, volto e voce noti dei programmi Rai e molto popolare anche in Rete.

 

Venerdì 28

• Ricorre oggi il 30° anniversario degli attentati alla basilica di San Giovanni in Laterano e alla chiesa di San Giorgio al Velabro. La diocesi, il Comune e l’associazione Libera organizzano un momento di preghiera, al quale anche papa Francesco si unisce con una lettera.

• Con due distinti telegrammi a firma del segretario di stato card. Parolin papa Francesco si fa vicino alle vittime degli incendi e dei nubifragi in Grecia e in Italia.

 

Domenica 30

• Dopo l’Angelus (nel video dal minuto 13) sono tre le questioni raccomandate da Francesco all’attenzione e alla preghiera dei fedeli n piazza San Pietro e in tutto il mondo: la lotta contro la tratta di esseri umani (ricorre oggi la Giornata mondiale indetta dall’ONU); la guerra in Ucraina e segnatamente il blocco del trasporto del grano nel Mar Nero; il terzo anniversario (cade il 4 agosto) della «devastante esplosione nel porto di Beirut» e la «complessa crisi» che il Libano attraversa.

 

Martedì 1 agosto

Nomine di papa Francesco alla Pontificia università lateranense: Alfonso V. Amarante, nato a Pagani (Salerno) 52 anni fa, redentorista, finora preside del Pontificio istituto superiore di Teologia morale (Accademia Alfonsiana), diviene rettore al posto di Vincenzo Buonomo, nel contesto di un «processo di riorganizzazione delle istituzioni accademiche pontificie romane» che verrà avviato a settembre sotto il coordinamento del Dicastero per la cultura e l’educazione. Lo affiancherà, in veste di direttore gestionale, Sabrina Di Maio.

 

Mercoledì 2 – Domenica 6 agosto

• Papa Francesco è in Portogallo per il suo 42° viaggio internazionale, che comprende le celebrazioni della XXXVII Giornata mondiale della gioventù (la quarta per lui, dopo Rio de Janeiro 2013, Cracovia 2016 e Panama 2019). Le sue giornate sono prevalentemente dedicate alle centinaia di migliaia di giovani pellegrini (soprattutto spagnoli e italiani, oltre che portoghesi) giunti a Lisbona, con quattro eventi principali: l’apertura, il pomeriggio del 3 agosto; la Via Crucis, il pomeriggio del 4; la veglia, la sera del 5; la messa, la mattina del 6, e vari altri di contorno. Non direttamente legati alla GMG: l’incontro del papa con le autorità del Portogallo e i vespri con i vescovi e gli altri rappresentanti della Chiesa del paese, il pomeriggio del 2; la preghiera del rosario a Fatima, la mattina del 5. I media vaticani, che seguono passo passo l’intero viaggio, lo sintetizzano alla fine in questo video di 90 secondi. 

 

Venerdì 4

• Il settimanale spagnolo di informazione religiosa Vida Nueva, rivolto a tutto il mondo ispanofono,  festeggia i 65 anni di vita pubblicando una lunga intervista a papa Francesco, che la redazione intitola con questo virgolettato del papa: «Sono una vittima dello Spirito Santo».

 

Lunedì 7

• Papa Francesco firma il 5 e pubblica oggi una lunga lettera ai preti di Roma. Ancora una volta, contiene parole di ammonimento contro la «mondanità spirituale» e il «clericalismo», pronunciate a partire da «un desiderio» condiviso «di comunione». 

 

Martedì 8

• Il motu proprio che papa Francesco firma e pubblica oggi modifica i cann. 295-296 del Codice di diritto canonico, quelli relativi alle prelature personali. Dispone la loro assimilazione alle associazioni pubbliche clericali di diritto pontificio, dove il prelato agisce «in quanto moderatore, dotato delle facoltà di Ordinario». Di fatto a esserne interessata è l’Opus Dei, unica prelatura personale sinora esistente.

 

Mercoledì 9

• Prima udienza generale di papa Francesco dopo la pausa di luglio. La catechesi è dedicata a un bilancio del viaggio in Portogallo e della GMG. Dopo i saluti ai pellegrini (nel video dal minuto 55), il papa si fa vicino spiritualmente alle vittime dei «drammatici fenomeni naturali» avvenuti in Slovenia e in Georgia e ai loro familiari e ricorda la testimonianza di santa Teresa Benedetta della Croce, al secolo Edith Stein, che oggi la liturgia commemora, affidandole «la cara popolazione Ucraina» e la sua attesa della pace.

 

Giovedì 10

• Coincide di fatto con la conclusione della GMG l’avvicendamento alla guida del patriarcato di Lisbona: al posto di Manuel Clemente, che ha appena compiuto i 75 anni, papa Francesco nomina Rui Manuel Sosa Valerio. 58 anni, monfortano, finora ordinario militare, ha fatto parte nel 2016 dei «missionari della misericordia» inviati dal papa in coincidenza con il Giubileo. 

• Con un tweet, papa Francesco raccomanda, ancora una volta, di non rimanere indifferenti davanti al ripetersi dei naufragi nel Mediterraneo. L’occasione è la morte di 41 migranti avvenuta oggi al largo di Lampedusa.

 

Venerdì 11

• La notizia del giorno, in tema ambientale, sono gli incendi nell’isola hawaiana di Maui. Papa Francesco, tramite il segretario di stato card. Parolin, invia un telegramma al nunzio negli Stati Uniti, C. Pierre.

 

Domenica 13

• Papa Francesco, dopo l’Angelus, saluta i fedeli in piazza San Pietro (nel video dal minuto 13) tornando a indicare come «una piaga aperta nella nostra umanità» i naufragi nel Mediterraneo (il 10 aveva pubblicato un tweet dopo la notizia della morte di 41 migranti al largo di Lampedusa). Assicura la sua preghiera anche per le vittime degli incendi nell’isola hawaiana di Maui (l’11 aveva inviato un telegramma al nunzio negli Stati Uniti, C. Pierre). Infine richiama il pellegrinaggio per la pace che si svolgerà domani a Bafoussam, in Camerun.

• Alla XIV Assemblea generale della Hermandad Obrera de Acción Católica (HOAC), in corso a Segovia, viene letto un testo inviato da papa Francesco il 17 luglio. Alla Confraternita operaia spagnola il papa raccomanda di accompagnare il mondo del lavoro dalle periferie.

 

Martedì 15

• Anche in occasione della solennità dell’Assunzione della Vergine Maria papa Francesco si affaccia in piazza San Pietro e prega l’Angelus con i fedeli. Poche ma significative le parole che pronuncia dopo la benedizione (nel video dal minuto 13): «Oggi affidiamo a Maria Assunta in Cielo la supplica per la pace, in Ucraina e in tutte le regioni lacerate dalla guerra: sono tante, purtroppo! (…) Ma non lasciamoci scoraggiare, continuiamo a sperare e a pregare, perché è Dio, è Lui che guida la storia. Che ci ascolti!».

 

Mercoledì 16

• Si conclude oggi a Lourdes il 150° pellegrinaggio nazionale, iniziativa di padri assunzionisti. Ai 20.000 pellegrini papa Francesco fa giungere un caloroso messaggio, datato 7 agosto. Il mondo, scrive «ha bisogno della protezione di Maria davanti alle difficoltà, alle inquietudini e alle sfide del tempo presente»

 

Giovedì 17

• Papa Francesco riceve in udienza Andry Nirina Rajoelina, presidente della Repubblica del Madagascar.

 

Venerdì 18

• Si apre domenica 20 a Rimini (si chiuderà il 26) il XLIV Meeting per l’amicizia tra i popoli, abituale appuntamento di fine estate la cui paternità risale al movimento di Comunione e liberazione. Attraverso un messaggio firmato dal segretario di stato card. P. Parolin e rivolto al vescovo di Rimini N. Anselmi, papa Francesco, citando ripetutamente mons. L. Giussani, contrappone al rischio di una «epidemia di inimicizia» nel mondo «il cammino della fraternità e del dono». 

• Con un chirografo il Comitato panamericano dei giudici per i diritti sociali e la dottrina francescana (COPAJU), istituito nel 2019 in seno alla Pontifica accademia delle scienza sociali e costituito da magistrati delle tre Americhe, viene eretto da papa Francesco come associazione privata di fedeli a carattere internazionale. Presso di esso il papa crea inoltre un Istituto per la ricerca e la promozione dei diritti sociali, intitolandolo a Bartolomé de las Casas.

 

Sabato 19

• Oggi, in udienza, papa Francesco incontra: card. Marcello Semeraro (Dicastero delle cause dei santi); Stefano Russo (Velletri-Segni); Fernando J. Laguna (Collegio sacerdotale argentino e Chiesa nazionale argentina a Roma); Luigi Ciotti (fondatore dell’associazione Libera); Tiziano Onesti (Ospedale pediatrico Bambino Gesù).

• Nomina episcopale in Italia: papa Francesco promuove il vescovo ausiliare de L’Aquila, Antonio D’Angelo, a vescovo coadiutore della medesima arcidiocesi. Ha 52 anni, è nato a Castelmauro (provincia di Campobasso e diocesi di Termoli-Larino) ed è stato rettore del seminario di Chieti.

 

Domenica 20

• Il 15 settembre prossimo ricorrerà il trentennale dell’assassinio di don Pino Puglisi per mano mafiosa. Papa Francesco lo ricorda in una lettera all’arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice, raccomandando ai sacerdoti e a tutta la Chiesa siciliana il suo esempio.

• Affacciandosi in piazza San Pietro per l’Angelus domenicale, papa Francesco fa seguire alla riflessione sul Vangelo domenicale e alla preghiera mariana (nel video dal minuto 13) parole di preoccupazione «per tutte le popolazioni ferite da guerre e violenze» e in particolare per la situazione in Niger: «Mi unisco all’appello dei vescovi in favore della pace nel paese e della stabilità della regione del Sahel».

Mocellin

Guido Mocellin

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share via
Copy link
Powered by Social Snap