Lunedì 21

• Oggi papa Francesco riceve in udienza: card. Gualtiero Bassetti (Perugia, emerito); Angelo Vincenzo Zani (Archivio apostolico vaticano); Mark A. Milley (Joint Chiefs of Staff – Dipartimento USA della difesa); Vincenzo Paglia (Pontificia accademia per la vita); Francesco Neri (Otranto); Giacomo Martinelli (Fraternità sacerdotale Figli della croce); Giuseppe Contaldo (Rinnovamento nello Spirito Santo); delegazione avvocati firmatari dell’Appello di Vienna (paesi membri del Consiglio d’Europa).

• Durante l’udienza ai firmatari dell’Appello di Vienna papa Francesco annuncia: «Sto scrivendo una seconda parte della Laudato si’ per aggiornare i problemi attuali».

• All’annuale Sinodo delle Chiese valdesi e metodiste, apertosi ieri a Torre Pellice (TO), arriva un telegramma del segretario di Stato vaticano P. Parolin, con il quale papa Francesco augura ai partecipanti che «le giornate di incontro siano per ciascuno occasione di una profonda esperienza di Cristo che accoglie, guida e conduce alla pienezza della comunione con lui e con i fratelli».

 

Martedì 22

• È la Giornata in memoria delle vittime della violenza basata sulla religione o sul credo e papa Francesco lo sottolinea con un tweet: si deve «smettere di usare il nome di Dio per giustificare atti di omicidio, di esilio, di terrorismo e di oppressione».

 

Mercoledì 23

• All’Udienza generale del mercoledì, in Aula Paolo VI, papa Francesco riprende il ciclo su «La passione per l’evangelizzazione: lo zelo apostolico del credente»: si tratta della diciottesima catechesi ed è dedicata a san Juan Diego, «messaggero della Vergine di Guadalupe», evangelizzatore «nella lingua materna».

• Formulati i saluti ai pellegrini, papa Francesco conclude l’Udienza raccomandando alla preghiera «la cara Ucraina, così duramente provata dalla guerra», e in particolare i «tanti bambini spariti», la «tanta gente morta» (nel video dal minuto 62).

 

Giovedì 24

• Le udienze di papa Francesco, oggi: card. Matteo Maria Zuppi (Bologna) con gli altri membri della Presidenza CEI; card. Mario Grech (Segreteria generale del Sinodo) con i segretari speciali del Sinodo 2023 Giacomo Costa e Riccardo Battocchio; Simone Bruno (San Paolo Edizioni); Luigino Bruni (economista).

 

Venerdì 25

• Papa Francesco oggi riceve in udienza: Celestino Migliore (nunzio in Francia); Katalin Novák (presidente della Repubblica di Ungheria); Antonio Giuseppe Caiazzo (Matera-Irsina); Joseph Aké Yapo (Gagnoa); Among Anita Annet (presidente del Parlamento dell’Uganda); Bogdan Patashev (ambasciatore di Bulgaria, in congedo); dirigenti del «Movimiento de Retiros parroquiales Juan XXIII»; in Aula Paolo VI, partecipanti al pellegrinaggio promosso dalle Suore discepole di Gesù eucaristico.

 

Sabato 26

• In collegamento video con San Pietroburgo, papa Francesco partecipa al X Incontro nazionale dei giovani cattolici della Russia (23-27 agosto), il cui tema echeggia quello della GMG di Lisbona. Le parole che pronuncia a braccio alla fine dell’intervento, a proposito dell’eredità della «grande Russia di Pietro I, Caterina II, quell’impero – un grande, illuminato, [paese] di grande cultura e di grande umanità», suscitano in Ucraina reazioni molto negative. Il 29 arriverà un chiarimento del direttore della Sala stampa vaticana Matteo Bruni

• Papa Francesco viene insignito del premio «È giornalismo» edizione 2023. Glielo ha assegnato una giuria presieduta da Giancarlo Aneri (cofondatore del premio, nel 1995) e composta da Stella Aneri, Giulio Anselmi, Mario Calabresi, Massimo Gramellini, Paolo Mieli, Gianni Riotta e Gian Antonio Stella. Nelle parole del papa alla delegazione che glielo consegna colpisce la richiesta di aiutarlo a raccontare il processo sinodale «per ciò che realmente è, uscendo dalla logica degli slogan e di racconti preconfezionati».  

• Le altre udienze di papa Francesco oggi comprendono: Robert Francis Prevost (Dicastero per i vescovi); card. Lazzaro You Heung-sik (Dicastero per il clero); Ettore Balestrero (osservatore permanente della Santa Sede presso le organizzazioni internazionali con sede a Ginevra); Carlos Alberto Saraiva de Carvalho Fonseca (nuovo ambasciatore di Angola); Mustafa Hadzhi (Gran Mufti di Bulgaria); Montserrat Del Pozo Rosellò (Misioneras Hijas de la Sagrada Familia de Nazaret); partecipanti all’Incontro promosso dall’International Catholic Legislators Network.

 

Domenica 27

• Affacciato su piazza San Pietro per la preghiera dell’Angelus, papa Franceso riflette sul Vangelo domenicale (Mt 16,13-20), nel quale Gesù rivolge ai discepoli «la domanda decisiva».

• Nel dopo-Angelus (nel video dal minuto 12), papa Francesco parla dell’imminente viaggio in Mongolia e chiede di pregare per due paesi: la Grecia, dove gli incendi hanno mietuto molte vittime, e l’Ucraina, «che soffre per la guerra».

• Ieri in Brasile è morto il card. Geraldo Majella Agnelo, 89 anni, arcivescovo emerito di San Salvador de Bahia. In un telegramma del card. P. Parolin diffuso oggi, papa Francesco ricorda il suo «servizio dedicato alla santa madre Chiesa, sempre guidato dallo zelo apostolico, nelle varie missioni affidategli».

• A Roma sono a congresso, dal 27 al 31 agosto, i tossicologi forensi. Papa Francesco li raggiunge con un messaggio allarmato.

 

Lunedì 28

• In base al rescritto dell’udienza concessa il 23 giugno scorso al card. Claudio Gugerotti (Congregazione per le Chiese orientali) papa Francesco regolamenta l’esarcato della Chiesa greco-cattolica ucraina in Italia, stabilito nel 2019, in riferimento anche ai rapporti con la Conferenza episcopale italiana.

• È diventata consuetudine (vedi in proposito il post del direttore p. Antonio Spadaro del 29 agosto ) la pubblicazione su La Civiltà cattolica di un resoconto degli incontri privati di papa Francesco con i gesuiti dei paesi visitati. Oggi il sito della rivista e  anticipa il colloquio avvenuto durante il recente viaggio in Portogallo per la GMG, del quale i media registrano soprattutto la risposta positiva del papa alla domanda sull’apertura della Chiesa verso le persone omosessuali.

• Agli imprenditori francesi riuniti a Longchamp dall’organizzazione MEDEF (28-29 agosto), papa Francesco ha inviato un messaggio, che oggi viene letto loro dal vescovo di Nanterre, Matthieu Rougé. È incentrato sul valore del lavoro.

 

Martedì 29

• Sono «le persone che vivono ai margini» le protagoniste di «The Pope Video» (la videointenzione di preghiera che il papa diffonde tramite la «sua» Rete mondiale di preghiera) per il mese di settembre.

 

Mercoledì 30

• Kateri Tekakwitha, prima santa nativa nordamericana, è la protagonista della catechesi di papa Francesco all’Udienza generale in Aula Paolo VI, diciannovesima del ciclo su «La passione per l’evangelizzazione: lo zelo apostolico del credente».

• Tra le parole pronunciata dal papa a conclusione dell’Udienza, dopo i saluti ai pellegrini (nel video dal minuto 44), da registrare la conferma della imminente pubblicazione (4 ottobre) di «una seconda Laudato si’»: un’esortazione apostolica dettata dalla necessità di «schierarsi al fianco delle vittime dell’ingiustizia ambientale e climatica, sforzandosi di porre fine alla insensata guerra alla nostra Casa comune».

• Due le udienze odierne di papa Francesco: a Pierbattista Pizzaballa (Gerusalemme dei Latini, patriarca) e a Vito Rallo (già nunzio in Marocco).

Mocellin

Guido Mocellin

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share via
Copy link
Powered by Social Snap