Giovedì 7

• Nuovo incontro tra papa Francesco e la Commissione per la tutela dei minori. Assistito da mons. Pierluigi Giroli (a causa del recente raffreddamento la voce persiste fioca), raccomanda «la vicinanza alle vittime di abuso», in particolare «ascoltando direttamente la loro voce», come sottolinea Salvatore Cernuzio nel servizio per Vatican News.

• In udienza da papa Francesco, nella vigilia dell’8 marzo, anche i partecipanti al Congresso internazionale interuniversitario «Donne nella Chiesa: artefici dell’umano», che ha per oggetto dieci donne sante: Giuseppina Bakhita, Magdeleine di Gesù, Elizabeth Ann Seton, Maria MacKillop, Laura Montoya, Kateri Tekakwitha, Teresa di Calcutta, Rafqa Pietra Choboq Ar-Rayès, Maria Beltrame Quattrocchi e Daphrose Mukasanga. Per Città Nuova ne scrive Vittoria Terenzi.

• Le altre udienze di papa Francesco oggi sono con: Noël Treanor (nunzio presso l’Unione Europea); Anselmo Guido Pecorari (già nunzio in Bulgaria e Macedonia); Jakov Milatović (presidente Montenegro; su Vatican News i dettagli); Jean-Marc Aveline (Marsiglia); Salvador Illa Roca, (Partit dels Socialistes de Catalunya).

• La giornata di papa Francesco comprende anche un suo videomessaggio per il concerto di solidarietà «Cadena 100» (Madrid, 9 marzo) e un suo lungo messaggio scritto ai partecipanti al laboratorio di studi tomistici «L’ontologia sociale e il diritto naturale dell’Aquinate in prospettiva. Approfondimenti per e dalle scienze sociali», promosso dalla Pontificia accademia delle scienze sociali (Roma 7-8 marzo). Il SIR lo sintetizza in due successivi lanci

 

Venerdì 8

• La giornata odierna di papa Francesco è tutta intonata al tema della riconciliazione. Al mattino incontra i partecipanti al corso sul foro interno promosso dalla Penitenzieria apostolica, ai quali consegna il discorso scritto. È una catechesi sull’Atto di dolore, di cui riferisce su Avvenire Gianni Cardinale.

• Al pomeriggio papa Francesco è nella chiesa romana di San Pio V per l’iniziativa quaresimale «24 Ore per il Signore». Legge lui stesso, con voce abbastanza rinfrancata, l’omelia nel corso della celebrazione penitenziale (nel video dal minuto 21); poi per circa mezz’ora confessa.

Mocellin

Guido Mocellin

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share via
Copy link
Powered by Social Snap