Giovedì 6

• Papa Francesco riceve la plenaria del Dicastero per il clero e prende la parola, secondo Angela Ambrogetti su Acistampa, sui tre temi all’ordine del giorno dell’assemblea: formazione permanente dei sacerdoti, promozione delle vocazioni e diaconato permanente.

• C’è spazio per un ricordo personale, sottolineato dal SIR, nell’udienza che papa Francesco tiene congiuntamente con il capitolo generale delle Suore di San Felice da Cantalice e con quello delle Figlie di Nostra Signora della Misericordia: a quest’ultima congregazione infatti apparteneva la scuola di Buenos Aires in cui egli ricevette i sacramenti dell’iniziazione cristiana. 

• Papa Francesco oggi tiene anche quattro udienze individuali: con Salvatore Fisichella (Dicastero per l’evangelizzazione); con Christophe Z. El-Kassis (nunzio negli Emirati Arabi Uniti); con Fernando Haddad (ministro dell’Economia e delle Finanze del Brasile); con Vincenzo Calvosa (Vallo della Lucania).

• È il terzo appuntamento della «Scuola di preghiera» che papa Francesco sta tenendo attraverso delle catechesi a gruppi di parrocchiani romani, divisi per età. Oggi pomeriggio è in un cortile condominiale del quartiere romano di Palmarola, estrema periferia ovest, dove parla a trenta famiglie della vicina parrocchia di Santa Brigida. Su Romatoday la cronaca di Filippo Giannitrapani. 

 

Venerdì 7

• La Pontificia accademia ecclesiastica è quella in cui si formano i futuri diplomatici della Santa Sede. Papa Francesco parla oggi agli attuali 35 alunni, accompagnati dal presidente Salvatore Pennacchio, rivolgendosi in particolare ai 14 che hanno terminato i corsi accademici e si preparano a partire per le terre di missione.  

• Inoltre papa Francesco incontra oggi Ciro Miniero (Taranto) e i vescovi della Slovacchia in visita ad limina: sull’edizione di Vatican News in lingua slovacca le impressioni dei vescovi Bernard Bober (presidente) e Jonáš Maxim. 

• Nel tardo pomeriggio, nei giardini vaticani, papa Francesco presiede un momento di preghiera nel decennale dell’«Invocazione per la pace» che l’8 giugno 2014 aveva visto presenti nello stesso luogo, insieme al papa, l’allora presidente israeliano Shimon Peres e quello palestinese Mahmoud Abbas.

 

Mocellin

Guido Mocellin

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share via
Copy link
Powered by Social Snap