Considerati a poche ore dalla chiusura delle urne delle elezioni europee, due documenti tra quelli pubblicati nel numero di Il Regno – documenti di giugno evidenziano l’importanza – si potrebbe dire storica − dell’appuntamento appena conclusosi. E illuminano due tra le sfide che il prossimo Parlamento dovrà affrontare.

Uno di questi due documenti è il discorso del rabbino Goldschmidt ad Aachen, in Germania, alla consegna del prestigioso premio «europeista» Carlo Magno, nel quale viene sottolineato che l’antisemitismo è come un «sismografo» dello stato di salute di una democrazia.

E l’altro è il documento approvato dal Consiglio mondiale del popolo russo, che inquadra l’invasione su larga scala dell’Ucraina in un progetto imperialista e di ricostruzione della Russia in chiave anti-occidentale e antimoderna.

Si è poi svolta in maggio l’Assemblea generale della Conferenza episcopale italiana, con la relazione del presidente del Comitato sinodale, mons. Erio Castellucci, che sintetizza il percorso sin qui svolto e delinea la tappa finale, quella «profetica», del quinquennale Cammino sinodale italiano

Che terminerà nell’anno del giubileo, il 2025, il cui disegno generale e tappe sono illustrati dalla bolla papale d’indizione Spes non confundit.

Infine due documenti del Dicastero per la dottrina della fede di cui si è molto parlato: quello sulla dignità umana e quello sul discernimento dei presunti fenomeni soprannaturali.

 

Sala

Daniela Sala

Caporedattrice Documenti per “Il Regno”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share via
Copy link
Powered by Social Snap