Sabato 15

• «Sustainable Markets Initiative» è l’organizzazione globale di riferimento del settore privato per la transizione sostenibile, nata nel 202° per iniziativa di re Carlo III (all’epoca principe di Galles). Gli amministratori delegati e responsabili di grandi imprese e gruppi bancari che ne fanno parte – una ventina di persone – vengono ricevuti da papa Francesco, che indica a loro tre sfide: «la cura dell’ambiente, la cura dei poveri e la cura dei giovani». Su Avvenire il servizio di Gianni Cardinale.

• Oggi papa Francesco incontra anche: card. Robert Francis Prevost (Dicastero per i vescovi); card. Joăo Braz de Aviz (Dicastero per gli istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica) con Simona Brambilla (segretario); Cindy McCain (Programma alimentare mondiale – PAM); Charles Daniel Balvo (nunzio in Australia); Federico Susbielles (sindaco di Bahía Blanca); Davide Prosperi (Fraternità di Comunione e liberazione) con Andrea D’Auria.

• Con un post su X che definisce «velenosa» la  «cultura dello scarto» papa Francesco partecipa alla Giornata mondiale contro gli abusi sugli anziani.

 

Domenica 16

• È incentrata, come di consueto, sul Vangelo della liturgia domenicale, che «ci parla del Regno di Dio attraverso l’immagine del seme», la breve riflessione che papa Francesco condivide con i fedeli affacciato su piazza San Pietro, prima dell’Angelus. Dopo la preghiera e la benedizione il papa (nel video dal minuto 9’30”) si sofferma a lungo sugli «scontri e massacri compiuti nella parte orientale della Repubblica democratica del Congo». Appellandosi alle autorità nazionali e alla comunità internazionale per la fine delle violenze, sottolinea che «tra le vittime, molti sono cristiani uccisi in odium fidei. Sono martiri».

Mocellin

Guido Mocellin

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share via
Copy link
Powered by Social Snap