Il papa alla CEI e al Governo: calma

Il fallimento di una trattativa che stava e rimane sul piano delle modalità di ripresa delle celebrazioni liturgiche pubbliche, la scarsa affidabilità del Governo e un eccesso di reazione da parte della CEI hanno determinato il rischio di uno scontro Stato-Chiesa inutile e dannoso. Il papa chiede a tutti di mantenere il confronto nel proprio ambito, con responsabilità e saggezza.

Continua a leggere