Steinmeier: «la Germania mai più sola»

«Non esiste la fine della memoria. Non può esserci liberazione dal nostro passato. La lotta per affermare i valori della democrazia e contro ogni tirannia continua ancora oggi. Perché senza memoria perdiamo il nostro futuro». Lo ha affermato l’8 maggio 2020 il presidente della Repubblica federale tedesca, Frank-Walter Steinmeier, commemorando il 75° anniversario della fine della Seconda guerra mondiale.

Continua a leggere

Foibe: distorsioni ottiche

A metà degli anni novanta Ernest Gellner, uno dei più importanti studiosi di nazionalismo, professore a Oxford ma anche ebreo di Praga, scrisse che in Europa centro-orientale dopo la dissoluzione degli imperi chi apparteneva ad una minoranza aveva tre opzioni: farsi assimilare dalla maggioranza, venire espulso dalla sua terra o venire ucciso. Gellner era convinto

Continua a leggere