Foibe: distorsioni ottiche

A metà degli anni novanta Ernest Gellner, uno dei più importanti studiosi di nazionalismo, professore a Oxford ma anche ebreo di Praga, scrisse che in Europa centro-orientale dopo la dissoluzione degli imperi chi apparteneva ad una minoranza aveva tre opzioni: farsi assimilare dalla maggioranza, venire espulso dalla sua terra o venire ucciso. Gellner era convinto

Continua a leggere